Sei consigli su come utilizzare Houzz ed ottenere clienti

utilizzare houzz

Dopo aver parlato di come guadagnare da architetto Freelance, oggi racconteremo di alcuni consigli su come utilizzare Houzz per ottenere clienti reali che facciano crescere il tuo piccolo o grande business.

architetto freelance

Conoscerai le basi della piattaforma e imparerai quali tecniche e strategie utilizzare per farti conoscere e ottenere nuovi clienti come architetto.

Cos’è Houzz?

Houzz è una piattaforma online realizzata per accompagnare proprietari e professionisti nell’arredare o ristrutturare una casa. Una startup nata come diretta risposta ad una necessità dei fondatori, i quali, dopo aver comprato una casa, si sono ritrovati di fronte una serie di ostacoli e complicazioni che mai avrebbero creduto. Dalla difficoltà a comunicare le proprie idee al loro architetto alle pagine di riviste strappate che però servivano a ben poco come fogli di carta.

L’idea principale alla base di Houzz è quella di mettere in contatto i professionisti con ciò che gli interlocutori vogliono.

In Italia è presente solo da qualche anno, mentre negli USA dal 2007. Houzz è ormai attiva in tutto il mondo e può contare più di 50 milioni di utenti attivi e oltre 1 milione di professionisti pronti ad offrire i loro servizi. Questi numeri rappresentano la community più grande del mondo intorno alla casa. E il compito dei suoi creatori e sviluppatori non si ferma qui, il loro scopo è assicurare un ambiente capace di crescere ed evolversi organicamente.

Come funziona Houzz?

La cosa più facile per spiegare come funziona Houzz è quella di introdurre i cinque livelli (sezioni della piattaforma) da cui la startup è stata originariamente concepita:

  • Foto (lo strumento per ispirare e attirare clienti)
  • Blog/Magazine (per condividere la propria conoscenza e praticare inbound marketing)
  • Sezione consigli (dove puoi diventare autorevole rispondendo ai dubbi degli utenti)
  • Professionisti (il vero pilastro di Houzz) Tutti quei designer o architetti che hanno dei profili diversi rispetto ai normali utenti (con più funzioni).
  • Marketplace (non ancora in tutti i paesi, ma in futuro sarà possibile vendere i propri prodotti su una piattaforma di e-commerce)

Chi sono gli utenti di Houzz?

Il 90 % sono proprietari di casa, e la maggior parte ha tra i 35 e i 64 anni. Questi sono gli utenti “clienti” che sfruttano Houzz per rinnovare o arredare la propria casa (gli ambienti più rinnovati sono soggiorno cucina e camera letto), mentre il restante 10% è rappresentato dai professionisti.

Ma quali opportunità ci sono per i professionisti?

Il tuo brand personal, così come quello del tuo studio (piccolo o medio-grande che sia) è importante; e qui hai la community giusta per potenziarlo. Il processo decisionale di un utente parte da un interesse (sito)- ispirazione (ideabook) – intenzione (suo ideabook) – coinvolgimento (contatta i professionisti) e infine la conversione (compra). L’opportunità per i professionisti risiede nel potersi “inserire” in una di queste fasi, proprio mentre il cliente è predisposto ad assumere un consulente.

personal branding

Non è un processo veloce, quindi se saprai gestire ogni fase al meglio potrai sicuramente trarne vantaggio. In sintesi, potrai creare il tuo brand e raggiungere nuovi clienti – oppure collaborare con quelli attuali che ti sei creato fuori dalla piattaforma. Il tutto lavorando sempre e ovunque, anche da smartphone.

Come utilizzare Houzz al meglio

Qui di seguito ti illustrerò i passi fondamentali per aumentare la tua autorevolezza sulla piattaforma e ottenere così ottimi risultati nelle ricerche per la tua area geografica e per le tue competenze. Il motore di ricerca di Houzz può essere paragonato a Google, per posizionarti tra i primi risultati di ricerca dovrai quindi offrire contenuti di valore. Scopriamo di cosa si tratta:

1. Completa al meglio il profilo

Fare un’ottima descrizione sintetica ma efficace (pensare anche alle parole chiave per cui vorresti posizionarti)

2. Immagini migliori

Devono essere il massimo. Meglio se luminose e post prodotte. Importante è anche inserire correttamente le parole chiave (essenziale per far trovare le proprie immagini). Un consiglio è usarne tante e che ognuna di esse sia specifica.  Ricorda che sono le parole chiave che fanno la differenza. Più immagini metti più possibilità hai di essere trovato.

Una buona pratica è prendere le migliori immagini dei tuoi progetti e investire tempo in una bella descrizione e in una serie di parole chiave ben spiegate.

3. Ottieni recensioni

Il criterio decisionale più importante per gli utenti sono le recensioni (in base ai sondaggi effettuati direttamente da Houzz). Fondamentale quindi. La recensione viene ancora prima degli anni di esperienza del professionista e del costo.

4. Collabora usando gli ideabook

Una delle caratteristiche di Houzz è quella di poter creare e condividere sul profilo delle cartelle in stile “pinterest” per intenderci, e condividerle con gli utenti. Si tratta di uno strumento di collaborazione tra professionisti e utenti.

Per esempio, potresti condividere un ideabook (anche in privato e anche con riferimenti progettuali non tuoi) con un potenziale cliente – in questo caso puoi commentare ogni singola foto e fargli capire come lavori. Allo stesso modo, lui potrà suggerirti le sue idee e le cose che preferisce.

5. Interagisci con la Community

Questa parte è fondamentale, e ovviamente è la più impegnativa. Ci sono gli utenti che postano i loro problemi e i loro dubbi e i professionisti gli rispondono con un breve commento da esperto. Il consiglio in questi casi è commentare sempre in modo giusto ed onesto, evitando promesse impossibili o frasi ad effetto. Magari nel commento si può proporre all’utente che può contattarti in privato se vuole.

Anche in questa sezione puoi filtrare le discussioni sulle parole chiave. Se per esempio sei autorevole nel settore lampade, allora puoi dire la tua. Anche attraverso le immagini.

6. Aggiungi il badge di Houzz sul sito

Se hai già un tuo sito web o i canali social, potresti collegare ad essi il tuo profilo Houzz. In assenza di essi potresti utilizzare la tua pagina personale sulla piattaforma come un pagina principale.

Sono tanti i casi in cui i professionisti creano il proprio brand su Houzz e riescono ad ottenere nuovi clienti. Se sei convinto e credi di poter dire la tua su questa piattaforma allora ti auguro buona fortuna.  Ricordati che il senso di Houzz è l’inbound marketing, quindi non serve spammare gli utenti attraverso i commenti o risposte frettolose ai loro dubbi. Fai al meglio il tuo mestiere e saranno loro ad arrivare da te.

Non dimenticarti che Houzz connette anche i professionisti tra di loro. Se per esempio hai bisogno di un fotografo o di un artigiano, potrai trovarlo e da lì collaborare per la realizzazione o la comunicazione del tuo ultimo progetto.

LucaOnniboni

LucaOnniboni

Laureato in Architettura Ambientale ed esperto in comunicazione digitale. Oltre che di Marketing For Architects, è fondatore di Archiobjects e Objects., due riviste online dedicate al mondo dell'architettura/design e della cultura contemporanea.